Senden hat offenbar funktioniert, aber es wird noch ein Bestätigungsmail verschickt, sobald die Änderungen angekommen sind.
Es hat etwas nicht funktioniert. Bitte den Inhalt in Word (o.Ä.) kopieren und per Mail schicken.

Brief (013-00208)

Milano, 12 febbrajo 1872.

Caro e riverito amico,

Un comune amico mi aveva rattristato, ora è qualche mese, toccandomi della Sua poco buona salute; e quindi mi è riuscita di molto conforto la cara Sua del 20 u. s. 1, dalla quale mi è dato di vedere ch'Ella si raccosti alla perfetta sanità e ai generali studj.

Non mi è ancora arrivato il quarto fascicolo della 'Zeitschrift', nel quale leggerò con molto avidità, e con molta riconoscenza, il Suo discorde parere intorno a 2. Come ha Ella mai potuto dubitare che io mi offendessi delle amichevoli censure?

La ringrazio per le cortesi parole che mi manda circa i 'Saggi ladini', e per l'utilissimo Suo proposito di discorrerne sopra qualche rivista francese o tedesca. Scelga Lei; e più Ella farà (p. e. un articolo ted. e uno franc.), più Le ne saprò grado. Anche il Mussafia si mostra molto contento di questi 'Saggi'; e io non ho bisogno di dirle quanto coraggio m'infonda l'approvazione di Lei e dell'amico viennese. Per ora non si pubblica se non il primo Capo (Spogli fonetici), che occuperà circa 30 fogli, cioè tutto il primo volume dell' 'Archivio', prescindendo da un 'Proemio' generale, non ancora stampato. Gli altri Capi si verranno pubblicando, a mano a mano, nei volumi successivi, e si trovano enumerati a pag. 33. Io avrei voluto che nel primo volume si avesse anche il secondo Capo (Riassunti fonetici), nel quale, tra l'altre, si cerca di stabilire correttamente la posizione del gruppo ladino nel sistema romanzo; ma l'editore volendo uscire colla fine di maggio, bisogna che io mi rassegni al primo solo, e di grazia se mi starà intiero. Se Ella desidera ulteriori particolari sugli altri Capi, come ha potuto averne il Mussafia che ha qui veduto di persona il materiale complessivo, non ha che a dirmelo, ed io mi farò un vero piacere di soddisfare a tal Suo desiderio, come a ogni altro che fosse. Intanto Le auguro di vivo cuore un pronto e pieno ristabilimento, e La prego di volermi sempre bene.

Suo affmo devmo
G. I. Ascoli.

P.S. Come già Ell'avrà imaginato, l'indagine particolare, anche fonetica, relativa all'elemento tedesco, entra per buona parte, a mo' d'introduzione, nel quinto Capo4.

2° P.S. Ciò ch'io dissi circa la parte soprasilvana del mio spoglio fonetico, proveniva schiettamente dalla persuasione mia. Fra quella parte e le susseguenti, mi pareva, e mi pare, che intercedesse un distacco sensibile; col che non intendo di condannare senz'altro la prima, nè di esaltare soverchiamente le altre. Ma a me non sarebbe stato possibile di togliere quella discrepanza, se non differendo indefinitamente o anzi abbandonando addirittura l'intiero lavoro. Nei fogli successivi, e nell'Indice, ho tentato di rimediare a quelle mancanze della sezione soprasilvana che a me dolevano di più.


[1] 009-00205.

[2] Hugo Schuchardt: Albanisches und Romanisches, in: ZvS 20 (1872), 241-302 (Brevier-/Archivnr. 20).

[3] Vgl. dazu AGI 1 (1873), 3: "I Saggi ladini si dividono in sette capi: 1. Spogli fonetici. 2. Riassunti fonetici. 3. Spogli morfologici. 4. Riassunti morfologici e Saggi sintattici. 5. Appunti lessicali. 6. Appunti storici, critici, bibliografici. 7. Saggi letterarj." - Die Spogli fonetici entsprechen dem AGI 1, das übrige Projekt wurde nicht verwirklicht; ein Bruchstück davon findet sich in AGI 7 (1880-83), 406-602 (Saggio di morfologia e lessicologia soprasilvana).

[4] Vgl. AGI 1 (1873), 474-535 (Territorj friulani).