Senden hat offenbar funktioniert, aber es wird noch ein Bestätigungsmail verschickt, sobald die Änderungen angekommen sind.
Es hat etwas nicht funktioniert. Bitte den Inhalt in Word (o.Ä.) kopieren und per Mail schicken.

Postkarte (11-00549)

Illustre e car. Maestro, mi affretto a ringraziarLa – per ora con una semplice cartolina – del Suo studio e della Sua lettera, ambedue meravigliosi per contenuto e forma.

Ciò ch'Ella mi scrive, di tante cose e persone (Gramm.[1] Mussol.[2], e Tunisi ecc.) mi persuade e mi tocca profondamente. – Anche la osservazione arguta sull'attrattiva di quel neo- mi par giusta, sebbene punga un poco il sottoscritto!

Quanto al "fenomeno", io sono uno dei pochi, finora, che studiano il Tromb.[3] E forse il solo in Italia, fra i linguisti, che l'abbia citato con rispetto (negli Scritti ...  in onore di R. Renier, 1912, pag. 996, n. 2).

Quel fascicolo della Critica, non l'ho;[4] Glielo manderà il Farinelli, da Belgirate. – Gli scritti del compianto Campus saranno presto ripubblicati e Le saranno spediti.[5]

Dell'Atlante Le riscriveremo, il Bertoni o io.

Egli ricambia i Suoi saluti, devotamente e cordialmente, col Farinelli e col Suo sempre memore discepolo            Matteo Bartoli

 

Torino (C. Vinzaglio 11)

24 nov. 22.



[1] Eventualmente Maurice Grammont (1866-1946), linguista francese. Cf. l’edizione del carteggio di Grammont con Schuchardt a cura di Hurch (2016).

[2] Probabilmente riferimento alla Marcia su Roma e la seguente salita al potere di Mussolini.

[3] Alfredo Trombetti (1866-1929), linguista italiano. Cf. l’edizione del carteggio tra questi e Schuchardt edito da Hurch.

[4] Vedasi nota 14 alla lettera 11-00548.

[5] Nel catalogo della Biblioteca Universitaria di Graz la quale ereditò la biblioteca di Schuchardt non vi sono tracce di pubblicazioni di Giovanni Campus.