Senden hat offenbar funktioniert, aber es wird noch ein Bestätigungsmail verschickt, sobald die Änderungen angekommen sind.
Es hat etwas nicht funktioniert. Bitte den Inhalt in Word (o.Ä.) kopieren und per Mail schicken.

Brief (1-11595)

Die Bearbeitung dieses Eintrags ist noch nicht vollständig abgeschlossen.

Torino, 3-4-20

Corso Galileo Ferraris 71 

Illustre Maestro.

Le sono assai grato della Sua cortese e benevola cartolina. Il Ribezzo non accenna nella sua nota all’ital. gorra: del resto Le trascrivo qui in calce tutto intero il passo del Ribezzo che di gerrae parla per incidenza.

Col più profondo ossequio mi professo di Lei dev.mo

B. A. Terracini

Rivista indo-greco-italica. II (1918) |2| p. 39 (in nota) (Si parla del materiale siculo conservatoci da ###[1]). Oscuro è ancora γέρρα: ἀνδρεῖα αἰδοῖα Suid. s.v. da non confondere, come si è fatto, con γέρρα ‘vimini’, da cui meglio lat. gerrae ‘smorfie, buffonate’ (cf. per la semasiologia ted. Ranke ‘viticcio, ghirigoro’: Rank ‘intrigo, gherminella’ contro il Vossius-Walde LEW2 s.v.). Il resto della nota non riguarda più gerrae.



[1] Purtroppo il testo è parzialmente illeggibile, poiché sulla lettera è incollata parte della busta, che non può essere rimossa.