Senden hat offenbar funktioniert, aber es wird noch ein Bestätigungsmail verschickt, sobald die Änderungen angekommen sind.
Es hat etwas nicht funktioniert. Bitte den Inhalt in Word (o.Ä.) kopieren und per Mail schicken.

Brief (07-07712)

Roma 10 Gennajo 1905

Illustre Signore:

Il Suo viglietto mi ha recato assai dispiacere, sentendo ch’Ella era indisposta.

Spero non si trattasse che di una leggera influenza ormai passata. Imagino di quanta neve saranno coperti i bei monti che circondano Graz. Ah! Se l’amico Ive, che ricordiamo sempre fosse quest’anno a Roma quanto si lagnerebbe del freddo che è straordinario! E queste benedette case, sono tutt’altro che fatte pel freddo! Per non tediarLa a lungo, rispondo subito alla Sua richiesta.

I due corletti eleganti in legno bianco, ma lucidati, uno in giallo ed uno in nero, fatti per dipanare in due una sola matassa, hanno le loro stecche o bastoncini (dasso bianco) fissi ed è precisamente el corlo che no se seva e che resta sempre così. Quando, dipanata la matassa non servono più, si svitano dalla tavola che li sostiene e si adagiano in un sito qualunque.

Questi corletti furono portati da Vienna da mio Padre alla sua Mamma quando era studente e sono più che altro oggettini di lusso – e non credo quindi fossero così fatti, nell’uso popolare. Possono però esser modelli di corlo o arcolajo fisso. Spero che il freddo ed il vento cessino permettendomi una gita al Campo dei fiori, in cerca di un uomo che vende oggetti in legno e viene dalla Sabina.1

InviandoLe, questa volta, auguri vivi di buona salute La prego di ricordarmi all’Amico Ive a cui abbiamo brindato in compagnia dei soliti vecchi amici, che Egli conosce, il giorno della Beffana, strega (Marantega ven.o)
Mi creda, Egregio Signore
con [...] ossequi
Sua
Dev

Angela Nardo Cibele


[1] Vermutlich hat Nardo Cibele von diesem Ausflug ein oder zwei Spindeln mitgebracht, die in Schuchardts Sammlung eingingen. Auf der Spindel ÖMV/63.437 ist „campo dei fiori“ vermerkt, auf ÖMV/63.397 nur die Herkunftsangabe „romano“ vorhanden.