Senden hat offenbar funktioniert, aber es wird noch ein Bestätigungsmail verschickt, sobald die Änderungen angekommen sind.
Es hat etwas nicht funktioniert. Bitte den Inhalt in Word (o.Ä.) kopieren und per Mail schicken.

Brief (065-00255)

Amico pregiatissimo,

Mi accingevo appunto a ringraziarla dei preziosissimi 'Lautgesetze'1, ed ecco mi arriva la notizia che Ella si trovi nel più intenso dei lutti. 2 Io mi affretto, amico onorandissimo, a mandarle molto melanconicamente le più sentite mie condoglianze, e insieme gli augurj più vivi, perchè perchè Ella trovi ogni possibile conforto e così Le sia dato ritornare, in breve termine, agli studj che tanto Le devono e tanto aspettano da Lei.

Quanto ai 'Lautgesetze', che devo io dirle se non che tutti ammiriamo l'energia e la felice sicurezza con le quali Ella ascende alla regione dei principj, che è pur quella in cui tutti dovremmo affisar gli occhi di continuo? Nella Miscellanea in onore di Caix e Canello, io ho messo due letterine glottologiche3, una delle quali ritocca dei Neogrammatici. 4 Non è però se non un discorso pragmatico e breve; ma forse di qualche poco più stringente di quello che si conteneva nella mia prima Lettera 5.

Nel desiderio di presto ricevere Sue confortanti notizie, mi raffermo, coi sentimenti ch'Ella conosce,

il divotiss.oaffmo Suo
Graziadio Ascoli.

Milano, 10. 12. 85.


[1] Hugo Schuchardt: Über die Lautgesetze. Gegen die Junggrammatiker, Berlin, 1885 (Brevier-/Archivnr. 172).

[2] Schuchardts Vater war am 2. Dezember 1885 gestorben.

[3] G. I. Ascoli: Due lettere glottologiche, in: Miscellanea di filologia e linguistica in memoria di Napoleone Caix e Ugo Angelo Canello, Firenze, 1886, 425-471.

[4] Es handelt sich dabei um die zweite Lettera: Dei Neogrammatici. - Lettera al prof. Pietro Merlo.

[5] G. I. Ascoli: Una lettera glottologica in occasione del V Congresso degli orientalisti in Berlino, Torino, 1881.