Senden hat offenbar funktioniert, aber es wird noch ein Bestätigungsmail verschickt, sobald die Änderungen angekommen sind.
Es hat etwas nicht funktioniert. Bitte den Inhalt in Word (o.Ä.) kopieren und per Mail schicken.

Brief (012-B37_73)

Gotha 20 Gennaio 72.

Caro e riverito amico!

Nella Sua ultima mi chiede scusa del lungo silenzio; cosa dovrei fare io adesso? Neppure i miei augurî pel capo d'anno vengono a tempo.

Dopo cinque mesi di bagni freddi e di aria di selva i miei nervi vanno un po' meglio e ho ricominciato a studiare benchè pian piano1. Spero di poter ritornare a Lipsia a pasqua prossima.

Ogni foglio che mi manda, aumenta la mia ammirazione pel Suo vasto lavoro. Mi favorirebbe di qualche notizia sull'estensione del restante (dal foglio 19 escl. in poi)? Dovranno uscire i Saggi Ladini in un solo volume? Glielo domando, perchè mi piacerebbe di conservare a questi Saggi un articolo un po' disteso (nella 'Kuhn's Zeitschrift' o nella 'Romania' di Parigi o dovunque Le pare), che ad un panegirico più somiglierà che ad altro2. Tuttavia ci sarà qualche punto da discutere, qualche osservazione da aggiungere. Ma mi pare che una obbiezione fatta con rispetto e intendimento, anche se fosse erronea, non possa essere nè spiacevole all'autore nè dannosa alla scienza. Come, di grazia, carissimo Signore, ha potuto intimarmi. 'Spero che questa sezione sia meno magagnata della soprasilvana'3, come se la parola, che interlineo, si riferisse ad una idea mia? Intanto avrà forse letto la mia dissertazione 'Albanisches und Romanisches' nel 4o fascicolo della 'Kuhn's Zeitschr.'4 e v'avrà trovato, che mi è impossibile di vedere con Lei in quanto alla natura del c[!] ital. Me lo perdonerà?5 Giacchè non mi rischiarì mai quale fu quella nuvola ormai dispersa, fra di noi, sempre sto temendo di fare o dir cosa che Le spiaccia. M'assicuri dunque ben presto, se voglia ancor bene a

Suo aff.mo dev.mo
HUGO SCHUCHARDT


[1] Schuchardt war zur Kur in Ilmenau (Thüringen).

[2] Schuchardt hat die Saggi ladini nicht rezensiert; allerdings hat dies A. Mussafia getan; in: Literarisches Centralblatt (1873), 464-466.

[3] Vgl. 011-00207.

[4] Hugo Schuchardt: Albanisches und Romanisches, in: ZvS 20 (1872), 241-302 (Brevier-/Archivnr. 20).

[5] Anscheinend bezieht sich Schuchardt noch immer auf die Briefe aus dem Jahre 1869 (v. a. 008-00204). Vgl. auch 013-00208.